11/2/2016

Riparte il mercato

Condividi questo articolo

Il mercato immobiliare riparte anche a Milano sebbene senza l’accelerazione auspicata dal dopo Expo e a tassi di crescita ridotti. Nel 2015 le compravendite in città sono aumentate del 10% , il doppio rispetto alla media del Paese, e il trend è confermato anche per il 2016. Un forte impulso in questa direzione è arrivato dallo sbarco di fondi esteri non speculativi che hanno investito o hanno in prospettiva deciso di investire circa 4 miliardi di euro su Milano.

Le dichiarazioni rilasciate alla stampa da Vincenzo Albanese, patron della Sigest e Presidente della Federazione Mediatori e Agenti d’Affari di Milano (FIMAA) , puntano ad evidenziare che in città le zone adiacenti alla linea 4 (in costruzione)  e 5 della metropolitana sono considerate le direttrici del nuovo sviluppo urbanistico cittadino poichè supportate dall’attuale e prossima infrastrutturazione.

A Milano i prezzi sono già all’osso e per il 2016 si prevede un ulteriore livellamento dello 0,5%. In Provincia invece le case continuano a deprezzarsi . Scendono i prezzi degli affitti: locare , rispetto a 5 anni fa , costa il 20% in meno.

Infine va rilevato che la mancata approvazione da parte del Consiglio Comunale di Milano della delibera sugli Scali Ferroviari ha assestato un duro colpo alla riprese e l’auspicio è che la politica sappia da subito porvi rimedio.

 

Pasquale Salvatore

Potrebbe interessarti anche:

Il valore del risparmio energetico

Il risparmio energetico è al centro delle preferenze degli italiani che cercano casa. Infatti la classificazione di un immobile in…

Continua a leggere

Uno sguardo sull’alberghiero

La recente operazione di acquisizione compiuta dal gruppo Marriott nei confronti di prestigiosi brand di lusso come Sheraton e Westin…

Continua a leggere